LE SPEDIZIONI DI MERCE NON IN PRONTA CONSEGNA POSSONO SUBIRE RITARDI PER CHIUSURA DEI FORNITORI PER LE FESTIVITA NATALIZIE

Riepilogo carrello

Il tuo carrello è vuoto

Prodotti nel carrello: 0
Totale prodotti: € 0,00

Prosegui al carrello

Consigli e buone abitudini per la manutenzione della tua cucina

10/04/2020

Una cucina appena montata è bellissima ma, purtroppo,  non rimarrà nuova per sempre. La cucina infatti, insieme al bagno, è il locale della casa che tende a sporcarsi di più perchè è proprio qui che ogni persona, famiglia o gruppo tende a trascorrere più tempo. Per questo motivo la cucina è l'ambiente della casa che richiede maggiori attenzioni e cure per la pulizia e la sua manutenzione. Il tempo dedicato a poche e semplici operazioni vi sarà ripagato negli anni, salvaguardando la vostra cucina e mantenendola bella e funzionale nel tempo

​​​​​​​Come prendersene cura quindi?

Ecco, innanzitutto, alcuni pratici consigli di uso e manutenzione generale della cucina.

Condizioni ambientali: la cucina è costituita prevalentemente da parti in legno o derivati. Temperatura e umidità fuori dai limiti stabiliti possono danneggiare i vari elementi;
Distribuire il carico in maniera uniforme: evitare concentrazione di pesi, distribuire gli oggetti più pesanti all'interno delle basi;

Non sovraccaricare con pesi eccessivi: non sedersi sui top o sui tavoli, non appoggiare scale o attrezzi da lavoro, non salire sui piani per raggiungere elementi posizionati in alto. Rispettare le prescrizioni di carico massimo utilizzabile;

Non ripulire con strumenti abrasivi: strumenti abrasivi possono rigare la cucina pertanto è meglio prediligere all'utilizzo di spugnette abrasive quello di panni in microfibra;

Non utilizzare acidi, basi forti o solventi: osservare nelle istruzioni d'uso dove è assolutamente vietato l'utilizzo di alcuni acidi, basi forti o solventi. In generale, rimuovere immediatamente se cadono accidentalmente sugli elementi;

Non sottoporre a contatto con superfici roventi: oggetti molto caldi o roventi possono rovinare i piani e/o alterarne il colore. Evitare di porre elementi molto caldi o roventi sui piani di lavoro e prediligere l'utilizzo di sottopentole;

Evitare l'uso di pulitori a vapore: i pulitori a vapore emettono vapore ad alta pressione. Il vapore può far rigonfiare gli elementi della cucina.

Evitare ristagni di liquidi: l'acqua e in generale i liquidi stagnanti tendono a dilatare le parti in legno o/o i pannelli utilizzati. Rimuovere i liquidi caduti accidentalmente sugli elementi della cucina;

Consultare le istruzioni dei produttori: è importante leggere, osservare e conservare le istruzioni d'uso dei vari produttori.

​​​​​​​Precauzioni generali

In generale sulle superfici in cucina il carico deve essere uniformemente distribuito, soprattutto se ci si riferisce a pensili e/o basi sospese. Ricordate sempre che il carico deve essere compatibile con la parete utilizzata e con la realizzazione dell'installatore. Vi consigliamo comunque di non caricare i pensili e le mensole con pesi eccessivi e di distribuire gli oggetti più pesanti all'interno delle basi e degli armadi.
Umidità e temperatura fuori dalla norma possono deformare alcune parti in legno o derivati della cucina: l'umidità si può infiltrare nelle microporosità e causare rigonfiamenti. Per evitare ciò è necessario mentenere l'ambiente areato e secco per quanto possibile, con una temperatura piuttosto stabile compresa tra 10 °C e 35 °C.
In generale, se non ci sono indicazioni specifiche, per la pulizia utilizzate sempre un panno in microfibra e un sapone neutro, evitando di creare ristagni di liquidi.
Nei fissaggi con utilizzo di biadesivo, ricordate di pulire sempre accuratamente le superfici prima dell'incollaggio con alcol isopropilico (no alcol denaturato) e panno in cotone pulito e senza rilascio di fili.
Durante la vita della cucina prestate sempre attenzione che le ante del frigo chiudano perfettamente e che le guarnizioni del frigo stesso non siano usurate. Se, per qualunque motivo, vi accorgete che la guarnizione dell'anta del frigo non chiude correttamente è presumibile che ci sia un'uscita di vapore acqueo dal frigo che, di conseguenza, può danneggiare i mobili causando imbarcamento dei fianchi e rigonfiamento delle ante. Ad ogni modo considerate che piccole imbarcature dei fianchi dei mobili possono verificarsi durante la vita della cucina; tali movimenti non compromettono l'estetica del prodotto se si mantengono all'interno di 1,5 mm/m.
​​​​​​​Nel caso siano presenti forni e frigoriferi ad incasso o piani cottura, la cucina deve essere dotata di griglie di areazione posizionate nello zoccolo. Per questo motivo verificate sempre che non siano state rimosse e che non presentino ostruzioni che limitino o escludano il corretto flusso di passaggio dell'aria. Analogamente controllate che non siano ostruite le areazioni che si trovano nelle parti alte delle colonne.




Ciao, sono Alessandra,posso esserti di aiuto ? Ciao, sono Alessandra, come posso esserti utile ?Ciao sono Alessandra, posso esserti utile?